don Lorenzo Milani Liceo Acquaviva delle Fonti Via Roma, 193 tel. 080759347 - Email: bapm05000b@istruzione.it - Pec: bapm05000b@pec.istruzione.it
"Liberi pensieri per non sentirci soli..."

a cura degli alunni della classe II B Linguistico, coordinati dalla prof.ssa Annamaria Dimaggio.

 

UN MONDO DIVERSO

Tutto sembra uguale,

 ma niente è più lo stesso.alba

Altalene vuote ciondolano nei prati,

pochi saluti fugaci e mascherati. 

ma niente è più lo stesso.

Muore il sorriso di un malato,

senza saluto e affetto se n’è andato. 

Il sole si alza,

ma il mondo è diverso.

L’uomo chiuso in gabbia,

 una rondine nel cielo terso. 

Il tempo passa,

ma il giorno è lo stesso.

Un eroe stremato si china,

caccia la lacrima dalla mascherina.

DILETTA LUDOVICO classe II B LINGUISTICO

 

 

NON TOGLIERMI LA SPERANZA

Seguivo la mia gioventù                        monitor                                                 

tra scuola, amici e sport

ora vedo la mia vita in un fermo immagine

e senza rendermene conto sento parole

che scaturiscono in me mille pensieri…

numero di morti, contagiati, quarantena

cosa sta succedendo al mondo?

Odiavo dovermi svegliare presto.

La sveglia, assordante nel mezzo dei più bei sogni, ora la rimpiango.

La campanella, il suono che ritmava la mia quotidianità.

Le risate, gli abbracci, gli sguardi…

Una mano sulla spalla per farti capire, anche senza dirtelo, che io ci sono.

Io ci sono…

Oltre uno schermo, ma ci sono.

Intorno a me scoppia la primavera e con lei i colori e il caldo.

Allora perché vedo grigio?

Il mostro non mi sottrarrà la speranza

Perché questo è ciò che resta.

Non potremo toccarci

Ma nulla ci vieta di pensarci fortissimo

E da quello schermo di farcelo sapere.

GIULIA RADOGNA classe II B LINGUISTICO

 

 

Non è un gioco

 ma si può vincere.

Bisogna combattere

ma senza fare del male.tempo

Dobbiamo restare distanti

ma allo stesso tempo starci accanto.

Rinunciare a qualcosa di bello

 per ricevere qualcosa di bellissimo.

Fermarci ora che siamo ancora in tempo

 per poter correre finché ne avremo di tempo.

Non rischiamo di fermarci troppo a lungo.

Restiamo a casa e abbiamo tanta pazienza,

 possiamo fare molti sogni

e sperare di poterli realizzare il più presto possibile.

Prima o poi passerà;

se sarà prima o se sarà poi,

dipende e lo possiamo scegliere noi,

 mettendoci al riparo e non a rischio.

Scegliendo il bene e non il male,

sia per noi che per gli altri.

Il segreto è solo uno.

BISOGNA ASPETTARE PER VINCERE E RITORNARE.

ANTONELLA LACASELLA classe II B LINGUISTICO

 

 

In questa pausa delle nostre vite

rinchiusi nelle nostre case,

il mondo continua a muoversimusica

anche se noi siamo fermi. 

La malinconia ogni tanto bussa alla mia porta

portando a mente ricordi,

momenti sfuggenti e sorrisi. 

Ma non tutto è nero;

ci sono dei momenti di luce,

quando rido con mia madre,

quando gioco con il mio cane,

quando la mattina vedo i miei compagni e i professori,

e le lunghe videochiamate del pomeriggio con la mia migliore amica. 

Ma di tanto in tanto la malinconia ritorna,

così prendo le cuffie,

chiudo gli occhi e ascolto la musica

immaginandomi in un mondo diverso;

lontano dalla realtà. 

Ma alla fine andrà tutto bene

e questi nostri sforzi saranno ricompensati,

e con questo pensiero

che vivo tutte le mie giornate

sperando di tornare

alla normalità al più presto.

MARTINA MORGESE  classe II B LINGUISTICO

 

 

 

 

Libertà

Ci sta portando via il tempo,

i momenti felici, la vita,speranza

ci sta portando via ogni cosa.

Tutto è silenzio, viaggiamo nella

solitudine di questi infiniti giorni,

l'incertezza ci travolge.

L'unica luce che ci da forza in

questo tunnel infinito è lei:

la speranza.

SORANNO CHIARA classe II B LINGUISTICO

 

 

 

Come foglie al vento,vento

spazzate via dalla grande sfera

alla quale solo male fu procurato.

Come fiori appassiti ora, uomini

indifesi, si sta.

L’oro reale perde preziosità, diventa ora morte

e alle creature l'amore

insegna.

ANGELILLO SILVIA classe II B LINGUISTICO

 

 

 

E ad un tratto siamo soli...

Ognuno nella propria stanzamani

buia, con i pensieri appesi alle pareti.

Torneremo a camminare?

A incontrarci con le mani?

Torneremo a riscaldare la città, le sue paure?

Sì, saremo più sinceri, non vivremo più lontani

come amici, amici veri

per volerci ancora bene.

GAGLIARDI EUGENIA classe II B LINGUISTICO

 

 

 

Strade e vie deserte.

Si ode il ventolettura

e in questo periodo

il continuo cinguettio

di coloro che volano,

viaggiano noncuranti di

ciò che accade nel mondo.

Leggere, pensare, udire

le uniche cose in cui

 ora possiamo sperare.

PATRUNO GIULIA classe II B LINGUISTICO

Pubblicata il 10 aprile 2020

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.